Tutti gli uomini del…

Tutti gli uomini del presidente


Alan J. Pakula ha diretto uno dei film più brutti che io abbia mai visto: l’inguardabile L’ombra del diavolo.


L’arcinoto All the President’s Men invece merita la sua fama: un avvincente e inquietante parabola politica sul potere e sulle relazioni sociali da esso costrette, interpretato da due personaggi che “sono il loro ruolo” (si presentano sempre nello stesso modo) e incontrano solo gente che dice “no” a qualsiasi richiesta, e persone che hanno una vita privata che a loro è negata. Quest’aspetto da “eroi solitari” è secondo me il più interessante del film. Che però si distingue anche stilisticamente: asciutto, constrastato, implacabile. Merita la sua fama.

3 Thoughts on “Tutti gli uomini del…

  1. a trovargli un difetto direi un pochino piatto.Cioè ricostruisce perfettamente il caso Watergate ma è troppo didattico.Fila via liscio che è un piacere ma rivedendolo più volte sembra poco brillante.Non riesco a spiegarmi ma forse hai capito.E’ per questo che non scrivo recensioni…

  2. capisco cosa intendi

  3. Anonimo on 30 marzo 2004 at 14:04 said:

    però certi piani-sequenza di minuti e minuti sul volto teso di redford… i lunghissimi carrelli negli uffici… la panoramica dall’alto della biblioteca…

Rispondi a utente anonimo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation