Ventaglio bianco

Quasi del tutto inutile fare un post su Ventaglio Bianco (ovvero The young master, ovvero Shidi Chuma). Mi sembra invece doveroso sottolineare la passione che mi lega al cinema di (e/o con) Jackie Chan. Spesso mi capitano facce incredule quando affermo questa mia personale devozione, ma non posso che amarlo.

Almeno, fino al 1998, fino a Senza nome e senza regole, ultimo scampolo già occidentalizzato del suo genio. Dopo, c’è l’inevitabile major-declino. Prima, c’è First strike, Terremoto nel Bronx e Mr. Nice Guy. E prima ancora, Bambole e botteLa gang degli svitati, Prima missione, e molti altri che non vedrò mai. Ventaglio bianco è una sorta di nocciolo del suo cinema, e infatti contiene alcune delle scene più incredibili da lui mai girate, ed è tra i suoi film migliori, tra quelli che ho visto (forse anche più di Project A o Supercop, i miei preferiti).

Il cinema di Chan è un universo da (ri)scoprire, perché è di un genere "povero" (il cinema popolare di arti marziali non è King Hu), ma fatto con materie primigenie e con una leggerezza irresistibile: kunk fu che diventa slapstick, combattimenti che diventano numeri da musical. Il tutto (salti, botte, acrobazie) sul suo corpo. Ci sarebbero da scrivere decine di trattati sul corpo-cinema di Chan, sul suo giocoso masochismo, sulla sua concezione dell’immedesimazione, del rischio, del corpo volante. In attesa invana di un suo ritorno in gloria, mi diverto malinconicamente con Ventaglio Bianco.

10 Thoughts on “

  1. utente anonimo on 22 aprile 2004 at 12:45 said:

    ciao mi chiamo davide scusa se t scrivo nn riguardo al film di chan(ke tra l’altro nn ho visto)..voglio solo dire ke condivido la tua passione x il cinema anke se in realtà nn ho visto tutti qesti film..cmq prenderò il tuo blog come serio punto di riferimento..x il poco ke ho letto dico solo ke nn ho visto”nn ti muovere” ma il libro è stupendo..e ke sono d’accordo su”identità” ma l’ho visto solo in versione cinematografica..ciao!!!

  2. beh, grazie della visita, sono contento che il blog ti piaccia! torna a trovarmi quando vuoi!

  3. Ciao. Ricambio la visita. Grazie per aver aggiunto il mio blog alla tua lista. Chiaramente, ho ricambiato il favore :)

  4. utente anonimo on 22 aprile 2004 at 19:54 said:

    sono sempre davide..ti mando un saluto da lara..mi pare ke tu la stia sentendo ultimamente è una mia amica insieme a sara83..grazie a loro ho scoperto il blog..ciao ciao..

  5. nel film c’era anche Sammo Hung ? Successivamente,mi pare,lo avrebbe diretto in altri film.Di Jackie ho visto quasi tutti i film (grazie a la7) e trovo le tue considerazioni giustissime,anche se non sono un fan sfegatato di Chan.Vorrei chiederti:è in ventaglio bianco che lui quasi si ammazza? Mi ricordo una scena nella quale lui cade da molto in alto sopra una specie di veranda…era in questo film?

  6. utente anonimo on 23 aprile 2004 at 16:06 said:

    se non sbaglio quella scena dove poi si è fratturato una gamba è in terremoto nel bronx…in pratica fa un volo da una palazzina all’altra atterrando su un balcone…resterà solo questo di quel film per quanto mi riguarda, lo trovai penoso.

    Kal

  7. la scena in cui quasi si ammazza è in project a – la scena della veranda credo sia in supercop

  8. supercop ? Quindi non in ventaglio bianco? Grazie kekkoz

  9. sono sinceramente in dubbio

  10. comunque purtroppo nel ventaglio bianco il grande Sammo non c’è (c’è in project A)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation