Battle Royale


Battle Royale è un incubo manga apocalittico (ma con il vero senso della speranza), con una regia ridondante ma sempre perfettamente rigorosa nel rispetto di una morale profondissima sul presente, e sul ruolo delle istituzioni (scolastiche o militari che siano, non fa più differenza). E oltre a ciò, una sceneggiatura perfetta che riesce a creare dei personaggi tridimensionali anche solo da una didascalia, o da un flashback, con un robustissimo e persino commovente impianto melodrammatico. E con decine di personaggi che cadono come mosche, non era impresa facile.


Bravissimi tutti i (tanti) giovanissimi studenti gettati nelle polveri del massacro. Su Kitano non spreco nemmeno parole: grandissimo. La forza del film è comunque quella dell’incubo: arriva all’improvviso e non se ne esce mai, fino alla fine, fino a quella sorta di catarsi. Un mezzo sberleffo, ma romantico e pieno di speranza.


Insomma, l’ho già scritto ieri nei commenti: splendido.

4 Thoughts on “

  1. splendido forse è troppo poko ;P

    forse il miglior film che ho visto l’anno scorso

    ciau

  2. bellissimo. ne ho scritto anche io proprio oggi

  3. utente anonimo on 31 maggio 2004 at 16:54 said:

    Un ponte tra Shakespeare e Chikamatsu, un vortice di rabbia che si consuma nella scintilla dell’amicizia.

    Piangete e abbracciatevi, ragazzi.

    Teo

  4. Geniale !!! Crudo e coraggioso. Innovativo. Assolutamente realistico al contrario di quanto si possa pensare.

Rispondi a utente anonimo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation