The butterfly effect


Devo ammettere che mi sono divertito parecchio. Certo, è grezzo e sopra le righe come un prodotto alla “mtv generation”, sconta la parziale incapacità dello sperduto Kutcher e di Amy Smart, entrambi fuori luogo.


Però appassiona, tiene incollati allo schermo, annoia di rado. E’ già una bella dote, per un film che, in fondo, non fa che prendere due temi decisamente di moda nel cinema degli ultimi anni (la perdita della memoria e il controllo del tempo) per poi combinarli tra di loro. E anche con una certa disinvoltura, pur rubacchiando paradossi vecchiotti (basterebbe Ritorno al futuro 2).


Senza paura di mostrare troppo o di esagerare con i toni, i due giovani e spavaldi registi, Gruber e Bess, sanno quello che vogliono: un prodotto di intrattenimento. Ma non fate l’errore che ho fatto io: fermatevi alla prima visione. Perché alla seconda le incongruenze e le stranezze inspiegabili della sceneggiatura (scritta forse con troppa foga) verranno fuori con un impeto che potrebbe rovinarvi anche la visione precedente.


Comunque sia, che il film piaccia o no (e a me non è dispiaciuto affatto), la “soluzione finale” è davvero un tocco da maestri.

11 Thoughts on “

  1. che velocità… io sono sempre indietro di un paio di post. anticipo: i prossimi sono “session 9″ (visto stasera, carino) e “phone” (visto oggi, devo ancora decidere se mi è piaciuto e quanto)

  2. utente anonimo on 14 agosto 2004 at 16:58 said:

    Cioè, te lo sei visto due volte?

  3. mah… a me non e’ piaciuto granche’… l’ho trovato decisamente banale… pero’ ti invidio… io sono indietro di talmente tanti film di cui parlare che ormai ho perso il conto… ç_ç
    Misato-san

  4. “session 9″ lo dannno su sky, ne ho visto un pezzettino ma non mi sembrava granché. ieri sera sempre su sky invece ho rivisto “il cattivo tenente”, è sicuramente in lizza per la palma di miglior film degli anni ’90.

  5. ma di che parla il film? io finalmente l’altra sera ho visto le Invasioni barbariche in un’arena all’aperto, bellissimo!!! E grazie per l’indirizzo, appena passo x Bologna….!!!

  6. Ho letto il tuo commento su Stand By me. Pienamente d’accordo sul film. Mi chiedo però come tu possa nella stessa frase dire che si tratta di un bellissimo racconto del pessimo King. E andiamo, ma come si fa a considerare pessimo King: King è uno scrittore dalla vena inesauribile con una affascinante abilità narrativa. E se poi anche tu riconosci la bellezza del racconto, se anche tu rimarchi come il film ti faccia ripensare al tuo passato, come puoi dire che King è pessimo. Il racconto (The Body, in italia nella raccolta Stagioni diverse, lo consiglio a tutti) è molto meglio del film, i personaggi sono caratterizzati in maniera perfetta, i dialoghi sono realistici e interessanti, gli scenari affascinanti nella loro semplicità, la storia ( o meglio il pretesto che muove gli amici) intrigante. Cosa bisogna chiedere di più ad uno scrittore? King non ha pretese di salvare il mondo con i suoi scritti, e alcuni suoi libri sono giù di tono( soprattutto i racconti brevi), ma da qui a bollare con un pessimo uno come lui…
    Di pessimo in letteratura c’è ben altro, non uno che ha scritto romanzi come “IT” lo stesso “The Body” “Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank” (Le ali della libertà) o ancora “Il miglio verde”, o “Carrie”, o “Shining” etc… Ciao Wraftlock

  7. utente anonimo on 15 agosto 2004 at 13:05 said:

    x kekko
    Va bè:
    tu continui a scrivere recensioni…
    ma quando CAZZO rispondi alle e-mail?

    radiomac

  8. film di gran qualità e con dei valori, Stand by me, mi ha sempre fatto respirare…ha un senso di autenticità raro nel cinema americano di fine millennio

  9. risposte – all’anonimo: sì, l’ho visto due volte, capita – rat: session 9 non è malaccio alla fine, ma niente di eclatante, mentre il cattivo tenente è uno dei film di ferrara che mi sono piaciuti di meno – elianto: ho parlato anche delle invasioni, tempo fa, cerca il post nell’archivio! – Wraftlock: la mia era un’esagerazione, lo ammetto, ma ribadisco: king non mi è mai piaciuto – matteo: eh… – nordovest: d’accordissimo

  10. approfitto del commento di elianto per chiedere scusa se do sempre per scontate le trame del film… visto che ci sono siti che le raccontano (www.filmup.com o http://www.film.tv.it per esempio), io preferisco trattenermi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation