Session 9


La trovata, storicamente illuminata, del team di Brad Anderson, fu quella di utilizzare una tecnica nuova (il digitale ad altissima definizione) per ridefinire il cinema di genere, per creare un nuovo concetto di cinema di serie B che stesse al nuovo millennio come al passato era appartenuto il super8 o i 16mm. L’idea, lo sappiamo, ha avuto poi un seguito. Tanto di cappello.


Al di là di questo, Session 9 è un film interessante ma senza clamore. Parte citando Shining in modo abbastanza palese (il manicomio-labirinto esplorato nella prima tranche del film proprio come l’Overlook hotel, la scansione temporale, ma non ci si ferma lì), per avviarsi poi per una strada psico-horror non del tutto imprevedibile: una carneficina con finale a sorpresa, ma basta stare un po’ attenti e si capisce molto di più di quello che si dovrebbe (anche per via di qualche incoerenza narrativa).


Stilisticamente è originale, anche se l’utilizzo del digitale, con le sue focali infinite, amplia un po’ troppo il respiro e lascia paura e sgomento alle sequenze buie e claustrofobiche, e quindi alle soluzioni più semplici. Ciò non toglie che ci sia del talento sotto l’operazione, con grande merito degli attori (Mullan in testa), e soprattutto nella parte centrale, prima della chiusa (molto aperta, a dirla tutta), si crei un senso di angoscia abbastanzanza palpabile.

15 Thoughts on “

  1. peter mullan bravo, sia quando fa il muratore per loach sia negli horror. il film non mi è sembrato granché, la prossima volta che lo passano su sky lo guardo meglio.

  2. eh, l’avevi detto. in effetti non è eccezionale, ma tiene il passo con dignità.

  3. hhh??? perché dici che ti sputtano sui blogghi degli altri?

  4. dai, stavo scherzando! non l’hai vista la faccina simpa? e comunque sfatiamo questo mito: non è vero che mi piacciono tutti. punto. non sento discussioni.

  5. sarebbe bello però se uno potesse vedere solo film belli (o almeno che piacciono a lui). però anche nello sputtanamento di un film brutto c’è un sottile piacere. a volte certi film veramente brutti sono meglio di altri semplicemente “carini”.
    ieri sera ho visto “dogma” di kevin smith. interessante per 3/4, un po’ del cazzo sul finale.

  6. Vieni a visitare il mio blog!!!!Se puoi commentami!

  7. leggo ora che non ti è piaciuto il cattivo tenente, e quindi mi rimangio tutto quel che ho detto sul fatto che ti piacciono tutti i film che vedi…
    il moralismo di ferrara in effetti può essere indigesto e a volte un po’ troppo didascalico, io comunque l’ho apprezzato lo stesso.

  8. a me ferrara piace, intendiamoci. ma non tutto ferrara. mi piace the addiction (ne ho parlato), mi piace fratelli, mi piace l’angelo della vendetta. poi boh. altro mi lascia un po’ perplesso. al momento non saprei dire altro..

  9. hai letto il mio post su underworld? e mucche alla riscossa? :-)

  10. sì li ho letti, e ammetto di essere stato un po’ stronzetto… comunque secondo me apprezzare il cinema è una qualità, non un difetto. anch’io sono uno di quelli che in quasi tutti i film, in fondo in fondo, ci trova qualcosa di buono.

  11. una volta era nicola moroni che mi faceva salire gli accessi, ora è ratinthewall.. :-) grazie, ciao!!!

  12. basta co’ sti accessi!!!!!!!!!!! Su session 9 mi ero espresso tempo fa (forse su questo blog).A me è piaciuto molto anche se la sceneggiatura ha qualche buco.Però Mullan è come sempre magnetico e l’uso delle location strepitoso (se non ricordo male hanno utilizzato proprio un ex ospedale psichiatrico che aveva fama sinistra).E la scena dell’accoltellamento da paura!

  13. Anonimo on 17 agosto 2004 at 18:21 said:

    ho poco tempo per il mio blog e in questo periodo sono impegnato con un sito sportivo (hai presente i giochi olimpici?)

  14. Anonimo on 23 agosto 2004 at 18:51 said:

    l’ho scritto solo per stimolarti a commentare :-) ciao bel!

  15. Anonimo on 23 agosto 2004 at 20:56 said:

    ciao kekkoz

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation