Kriminal
di Umberto Lenzi, 1966



Tratto dal fumetto di Bunker e Magnus, Kriminal è un film che farebbe come sfondo la gioia di un localetto trendy: musichette lounge molto sixties, costumi colorosi molto eccentrici, due topone e pure gemelle, un protagonista bello, biondo, atletico, spietato e gran scopatore. Di solito poi, se guardi sotto c’è qualcosa che sfugge allo sguardo (che altri chiama) modaiolo. Qui, invece, c’è ben poco. Ecco, forse la divertente interazione con il fumetto – sfoggiata nei titoli di testa – cosa rara per il nostro cinema. Nota per me stesso: recuperare presto il Diabolik di Bava.



Resta comunque inaudito oggetto italiano da recuperare nel filone "facevamo anche noialtri cinema di genere", oppure in quello "facevamo anche noialtri la serie B". E la facevamo anche benino: Lenzi, accantonate le limitatezze di budget e soprattutto di cast (terrificante) aveva una buona mano: vedasi la scena del terrazzo, e certe intuizioni grafiche. Ma il film a momenti è davvero insostenibile, specie perché l’intelligenza del protagonista (che aveva sempre previsto tutto, lui) le fa girare, e a vortice.



Magnificamente inconsistente, per lo più piacevole.

12 Thoughts on “

  1. Non solo pensi che gli ultimi film di shyamalan siano quanto poco più che ‘dignitosi’ ma sei pure del Milan? hahahahahahahah ! In casa e ufficio stiamo ancora a festeggiare:D

    Però adesso si capiscono tante cose.

  2. scusa per lo sfogo antiberlusconiano, tornando a Moretti, Caro Diario mi ha sempre lasciato molto molto perplesso, sinceramente non lo gradisco quasi per nulla. Aprile invece ha il grande merito di descrivere bene la confusione politica italiana del periodo e di mischiarla perfettamente con il vissuto del protagonista. Non capisco perchè è così sottovalutato. Lo considero il moretti migliore tra i recenti. La stanza del figlio poi…. questione di gusti.

  3. certo, è sempre questione di gusti. :-)

  4. mi ero dimenticato di aggiungerti ai link…

    sei di roma anche tu?

    ciao:)

  5. utente anonimo on 29 maggio 2005 at 14:08 said:

    io Diabolik di Bava l’ho visto. prrrrrrr.

    Comunque vedo che continua la tua parata d commentatori illustri. Sono invidioso.

    Andrea

  6. @andrea: ti stai facendo anche tu un portafoglio di film?

    @ichi: no, sono di brescia e studio e (per ancora un po’) abito a bologna.

  7. ops, evidentemente ho frainteso qualche post passato.;)

    e a me shyamalan piace. tiè

  8. si, mi riferivo al tipo di moretti:)

  9. Il DIABOLIK di Bava ( iper-pop art) lo danno spessissimo su la 7

  10. anche su Odeon. Solo che, sinceramente, non l’ho mai degnato di uno sguardo :|

    Ciaoo Rob

  11. tengo troppo poco traccia dei passaggi televisivi, purtroppo…

  12. “Mio cuggino” ha una copia divuics di DK di Bava eccezionale, rippata da un satellite

Rispondi a carcavallo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation