Un ponte per Terabithia (Bridge to Terabithia)
di Gabor Csupo, 2007

Sono un piagnone, va bene. Ma non mi si può mettere in un film gli elementi (a) ragazzino delle medie introverso e vessato dai bulli (b) casa sull’albero (c) amichetta figa e intelligente (d) casa sull’albero (e) tragedie improvvise (f) casa sull’albero, e poi chiedermi pure di non frignare.

Al di là di questo (che nel mio caso non è poi così rilevante, si sa), Bridge to Terabithia, pur non essendo un film particolarmente eccezionale o illuminato, è comunque un film per ragazzi onesto e abbastanza appassionante, tristissimo ma non deprimente, che scostandosi praticamente da tutto ciò che viene prodotto per i preadolescenti al giorno d’oggi (sarà un caso che le antipatiche sorelle di Jess guardino Hannah Montana in tv?) e raccontando la sua storia con innegabile delicatezza, dà più di quanto non gli si chiedesse.

Persino l’annunciatissimo twist tragico del film è gestito bene, asciugando il pathos rispetto a cose ben più straziapalle come My girl, e stringendo i tempi anche nella durata (ridottissima) del film: ma si ha ugualmente il tempo per dire qualcosa di sensato su un’età impegnativa che si tende troppo spesso a tralasciare con leggerezza. Attribuendole peraltro un’ammirevole maturità.

Traumatico – soprattutto per un 26enne – l’impatto con la colonna sonora: tralasciare è meglio. Tanto più se una delle canzoni è firmata da Hayden Panettiere. Pensavamo avesse solo dei superpoteri, ora sappiamo che fa pure della musica orrenda.

18 Thoughts on “

  1. ci ho pianto anche io…

  2. siamo proprio delle fottute mammole.

  3. (io ho piagnucolato quando Jess dice “sono un peccatore, andrò all’inferno, è tutta colpa mia”)

    (ho trovato gradevole la spiritualità laica che muove il film, tra l’altro – il discorso di Leslie sulla Bibbia, per esempio)

  4. utente anonimo on 7 aprile 2007 at 19:07 said:

    Sono a corto di film – e mi sono già sorbita cose come the number 23 e because I said so. Gli unici belli che ho visto sono quelli con i musi gialli, grazie dei consigli.

    Penso che alla fine lo guarderò, almeno per sentire ClaireBear cantare.

  5. confermo kekkoz,

    un grosso magone ha preso anche a me in quel ounto

    poi sul discorso bibbia mi stavano cadendo le palle quando ne han cominciato a parlare, poi ne sono usciti magnificamente:)

  6. mi hai decisamente incuriosito anche stavolta…

    OT: da domani su jimmy inizia life on mars. :)

  7. anche io ho pianto.

  8. beh ecco mettiamola così ho represso il magone ma mi è venuto pure a me. inaudito.

    la reine

  9. A me è piaciuto davvero tanto!Forse è proprio la semplicità di questo film a piacere.Ma allora ke giudizio ci dai?PS.Non ho pianto ma sn rimasto cn la tristezza nel cuore per un bel pò…..

  10. utente anonimo on 9 aprile 2007 at 14:27 said:

    hayden panettiere è il male

    lillo

  11. io dopo il Fauno abdico sistematicamente difronte al fantasy con bambine annesse…

  12. E io che pensavo di avere a che fare con una nuova cagata in stile Eragon…

    Dunque consigli… nonostante la musica?

    yorus

    MAURO

  13. la panettiere cantante è mia amica di myspace e spacca

    Junkiepop

  14. Tutti sono amici di tutti in myspace.

    Odiosa faccenda…

  15. hayden panettiere è pure amica mia su myspace. ^^

    (e pure Claire Bennet, ovviamente)

  16. utente anonimo on 18 aprile 2007 at 20:03 said:

    ke avete contro hayden??

  17. io non ho niente contro hayden, semmai ho qualcosa PER hayden.

    (ok basta era brutta e pure illegale)

  18. muhahahahahahha

    innegabile!

    Visto ieri, OST pessima (compresi gli inserti classicistici con orchestrona fantasy), buonissima la regia e sceneggiatura onesta.

    Una serata piacevole.

    Poi abituato al nichilismo kitaniano, terabithia sembra un’esaltazione della speranza. Non c’è tristezza dove c’è speranza, ma malinconia.

    Ed io adoro la malinconia.

    yorus

    MAURO

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation