Appaloosa, Ed Harris 2008

Appaloosa
di Ed Harris, 2008

Nonostante Appaloosa sia il genere di film che generalmente non vado a vedere, non posso dire di esserne uscito insoddisfatto: il secondo film da regista di Ed Harris dopo il biopic su Jackson Pollock (ahimé, sempre scivolatomi dalle mani) è un western che a un inusuale "triangolo amoroso" ambientato in un’America lontana dove la legge e la giustizia sono ancora materia malleabile, applica un ritmo anomalo e un piglio sornione, spesso ironico.

L’ispirazione viene da un film di Edward Dmytryk intitolato Ultima notte a Warlock, ma Ed Harris non si accontenta di appoggiarsi sul semplice omaggio – anche a Richard Widmark, scomparso l’anno scorso – ma dimostra una discreta personalità nel tratteggiare i rapporti psicologici tra i personaggi – che se anche non fa breccia nel profondo del cuore perché avrò dei limiti io a comprenderlo, il western, senza dubbio ha parecchie carte da giocare e sa come giocarle. E non saranno in pochi a innamorarsi del suo curioso understatement spezzato da sparatorie brevi e improvvise.

Il grosso del lavoro lo fa comunque Viggo Mortensen, con un’interpretazione magistrale nei panni del vice sceriffo – che si rivela poi il vero protagonista del film. Renée Zellweger invece è brutta come la paura di morire, qualcuno lanci del napalm su quelle maledette guanciotte.

Nei cinema dal 16 Gennaio 2009

11 Thoughts on “Appaloosa, Ed Harris 2008

  1. Pollock è un film molto affascinante, non vedo l’ora di papparmi pure questo (ma io sono uno che ama assai i western, in quasi tutte le salse).

    La Zellweger non credo sia mai stata bella. E’ una specie di caramella gommosa, e di quelle che scarti dalla scatola. Approvo il napalm.

  2. utente anonimo on 15 gennaio 2009 at 13:51 said:

    in jerry mcguire non me la ricordo tanto caramella gommosa…certo erano secoli fa ormai.

  3. utente anonimo on 15 gennaio 2009 at 15:49 said:

    il biopic su pollock che vidi qualche tempo fa è da recuperare se non altro per la magistrale interpretazione di harris attore (mimetica direi).Se ricordo bene fu anche candidato all’oscar quell’anno.Ma io sono di parte amando alla follia il pittore.Ad Harris va riconosciuta una coerenza nella scelta dei film che merita stima e rispetto (a parte “the rock”…).E poi si è sposato anche la bella e brava amy madigan,una delle attrici americane più sottovalutate degli ultimi 30 anni..

    nick moron

  4. Oh Amy Madigan, I love her.

    (legame sentimentale fortissimo con Field of Dreams)

  5. Appaloosa, Ed Harris 2008

    [..] Splinder (14/01/2009) Appaloosa di Ed Harris, 2008 Nonostante Appaloosa sia il genere di film che generalmente non vado a vedere, non posso dire di esserne uscito insoddisfatto: il secondo film da regista di Ed Harris dopo il biopic su Jackson Pollock [..]

  6. su appaloosa e altre amenità

    [..] Renée Zellweger invece è brutta come la paura di morire, qualcuno lanci del napalm su quelle maledette guanciotte. [dalla recensione del giovanecinefilo] ‘ho fatto la sfoglia con la cicoria piccante, ma per paura di farla troppo piccant [..]

  7. si sono rimasta molto colpita positivamente da questo film, mi ha lasciato stupefatta. Anche se lei, la donna è davvero insopportabile..

    ely

  8. Lei e’ un gran bel puttanone.

    Ed il film e’ una bomba. Un film a settimana cosi’ e siamo apposto!

  9. utente anonimo on 5 febbraio 2009 at 17:19 said:

    Bel film, anche se il napalm non guasterebbe pure dalle mie parti

  10. qualcuno lanci del napalm su quelle maledette guanciotte.

    questa faccio fatica a perdonartela, eh

    (non riesco a scherzare col napalm)

  11. Ed Harris, attore di straordinarie qualità (basti pensare a “The Hours”), qui rivela un eccezionale talento nel dirigere gli attori, nell’uso della macchina da presa, nell’imporre il ritmo giusto a tutta la narrazione, che avvince emoziona coinvolge come meglio non si potrebbe. Una storia di amicizia e amore, di fedeltà e tradimento che è metafora dell’intera storia americana: un affresco che non può lasciare indifferenti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation