Paranormal Activity, Oren Peli 2007

Paranormal activity
di Oren Peli, 2007

Non dovrei venire a dirvelo io, che tutto ciò che sta al di fuori di un film come questo, tutta la menata dell’horror più terrorizzante di sempre, delle polemiche delle associazioni, della gente che sviene, vomita o muore in sala, e via dicendo, si chiama marketing – peraltro non proprio all’avanguardia ma decisamente efficace, a quanto pare – e che non ha nulla a che fare con il film. Parliamo del film, invece.

Che, come previsto, è una roba piuttosto vecchiotta, che presenta sullo schermo esattamente quello che pensate di trovarci se del film sapete anche solo due o tre cose. Nessuna sorpresa, dunque, tranne un rilevante particolare: pensavo sarebbe stato un horror lo-fi molto sciocco ma molto spaventoso, invece ho trovato un film che non fa granché paura (a meno di non desiderarlo con tutto il cuore) ma che cerca quantomeno di fare degli sforzi nella rappresentazione delle dinamiche di una coppia in cui lui si trova invischiato in un’ossessione scopofila bella e buona, facendoci pure la figura dell’uomo più imbecille mai nato. In tal senso, il film è quasi più interessante e, oserei dire, più teso e inquietante come dramma da camera (letteralmente) che come film su una persecuzione demoniaca. Chi trova l’ironia in tutto ciò vince un orsacchiotto.

Comunque, molto rumore per nulla: davvero nulla di memorabile, a parte la notte in cui lei rimane alzata accanto al letto. Lì, ammetto di essere caduto di faccia nella trappola. Particolarmente idiota però la scelta di chiudere con un finale wannabe-shock, in linea con i gusti di un pubblico becero, una mossa che rischia di vanificare in parte gli sforzi di indipendenza del resto del film. Per dire, il finale originale era moscio, ma questo è davvero una cazzata.

11 Thoughts on “Paranormal Activity, Oren Peli 2007

  1. utente anonimo on 10 febbraio 2010 at 13:24 said:

    no, siccome un amico di un mio amico mi ha legato ad una sedia e mi ha tenuto le palpebre aperte con il nastro adesivo davanti ad una copia che un amico di un amico di un suo altro amico gli ha dato, ed in questa copia il finalone shock NON c’è ma c’è quell’altro.
    Qual’è il finalone shock?

    Simo

    ah: il film è pallosissimo, e probabilmente tutto il mondo ne sta parlando solo perché la tipa ha affogato spielberg tra le tette.
    E poi: ma al moige non hanno nient’altro da fare? Non so ma a me Papi (inteso come Enrico, sia chiaro) preoccupa molto di più.

  2. Caro Kekkoz, magari fosse marketing: il problema che una commissione parlamentare si occupi di un ca@@ata come Paranormal Activity e’ un segnale molto preoccupante sullo stato mentale delle persone che ci governano.

    Anche perche’ la mia risposta a "qualcuno e’ stato male dopo averlo visto" e’
    " e allora? Io sto male tutte le volte che vedo Vespa in TV, quindi evito"

  3. utente anonimo on 10 febbraio 2010 at 15:54 said:

    Non è cinema. Punto.

    tdk

  4. Commissione parlamentare?????
    Buahahahaha…messo che ci vanno a lavorare, ora che finiscono, sarà uscito il remake di Paranormal IV.
    Comunque, visto che il fine deve essere una boiata, come finisce, così risparmio un pò di tempo.
    E poi c’è sempre la pesca gigante da recensire…(promessa fatta ai tempi di coraline)

    Il ragioniere

  5. "ossessione scopofila"… sembrerò scemo ma LOL :D

  6. C’è un terzo finale, scartato perchè – credo – troppo deprimente, ma (per me) il migliore del mazzo.

    Lo potete vedere qui.

    http://www.youtube.com/watch?v=QScOjwoNP-I

    DP5

  7.  @DP5: uh! sì, è il migliore del mazzo.

  8. se il film fosse finito così, i bori del warner village ormai the space smontavano tutto e alla medusa non restava niente… cmq telefonatissimo, cmq  anche io l’ho fatta troppo lunga, bastano 4 parole: il film fa schifo

  9. il commento 8 è di steutd

  10. utente anonimo on 11 febbraio 2010 at 10:36 said:

    Chi trova l’ironia in tutto ciò vince un orsacchiotto=scopofilia=laura malvey

    nn potevo esimermi
    lillo

  11. utente anonimo on 11 febbraio 2010 at 10:46 said:

    Scusate ma l’altro finale qual’è?

Rispondi a kekkoz Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation