The private lives of Pippa Lee, Rebecca Miller 2009

The private lives of Pippa Lee
di Rebecca Miller, 2009

Quarto film di una regista che si è fatta notare nel cinema indipendente soprattutto per ritratti femminili, come quelli del suo film più famoso, Personal velocity, anche Pippa Lee non fa eccezione: racconta infatti la lunga storia di una donna che durante la sua vita ha sempre abdicato alla propria personalità vivendo piuttosto le aspettative degli altri e assumendosi anche le loro responsabilità, dalla madre ossessiva e nevrotica al marito anziano, burbero e adultero.

Un complesso viaggio psicologico che però sceglie quasi sempre la leggerezza della commedia, con un piglio ironico e aspro insieme, e con toni molto attenuati che contribuiscono a ridurre l’impatto potenzialmente nocivo di alcuni inserti particolarmente bizzarri. Pippa Lee risente però di una difficoltà, quella di saper mettere a fuoco non solo il suo personaggio, ma anche il mondo che la circonda,  facendosi spesso soffocare dalla ricchezza del cast (eccessivo e ridondante ma non sempre all’altezza della situazione: tremendi Keanu Reeves e Alan Arkin, mentre la piccola parte di Monica Bellucci è a suo modo riuscita) e dagli aspetti corali della vicenda e a volte distrarre o portare fuori strada anche dalla scelta (comunque giustificata e, perché no, acuta) di narrare la storia di Pippa attraverso il montaggio parallelo, tra passato e presente.

In ogni caso, Pippa Lee è un film che parla il suo personale linguaggio con schiettezza e senza paura di accorciare le distanze, un film senza dubbio confusionario ma piacevolmente lieve e molto generoso. Sospettiamo che molto del merito vada, oltre che a Pippa ovviamente, alle attrici che la interpretano: una devota Robin Wright e una sorprendente, bravissima, ben più che avvenente Blake Lively.

Il film dovrebbe essere nel listino CDI, ma non è ancora prevista una data d’uscita, né è dato sapere cosa si inventeranno stavolta per il titolo italiano. Se avete fretta, il dvd britannico è già in vendita a pochi euro.

9 Thoughts on “The private lives of Pippa Lee, Rebecca Miller 2009

  1. utente anonimo on 23 marzo 2010 at 19:14 said:

    Mi fa una pippa 'sto film

  2. forse ho avuto un'allucinazione ma non è in programmazione su Sky?

  3. Ho cercato nella guida tv online e non l'ho trovato, fammi sapere nel caso che aggiorno.

  4. Ciao Kekkoz, hai già scritto qualcosa riguardo " è complicato" ?
    L'ho visto mi è piaciuto molto e vorrei sapere cosa ne pensi.
    Se per caso ne hai già parlato, ( anche se non penso visto che frequento questo blog quotidianamente) mi scuso anticipatamente.
    Ciao, un fedelissimo.

  5. ma c'è anche winona ryder!

  6. utente anonimo on 26 marzo 2010 at 13:30 said:

    1. ognuno ha i fedelissimi che si merita.
    2. evidentemente non è così evidente che il giovanecinefilo sia anche il pregiudiziodelvenerdì.
    3. peccato, perché quello del pregiudizio si era già espresso negativamente.

  7. in effetti non lo trovo in programmazione. a 'sto punto è stata un'allucinazione :-D

  8. utente anonimo on 30 marzo 2010 at 12:32 said:

    Ma come, nessun accenno al super tatuaggio di Keanu? Alla Bellucci incredibilmente in parte? Al solito Alan Arkin vecchietto arzillo?
    :)
    Il film era annuciato lo scorso anno a marzo, ma poi lo ignorarono: sono abbastanza certa che successe a causa del caso Englaro (che brutto paese il nostro) e ora non sanno più che pesci pigliare per farlo uscire

    Sarathehutt

Rispondi a steutd Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation