Operation Endgame, Fouad Mikati 2010

Operation Endgame
di Fouad Mikati, 2010

Ci sono volte in cui di fronte a un film mi capita di chiedermi: ma come diavolo vi è venuto in mente? Capita, per esempio, con film particolarmente sbilanciati, indecisi, scombiccherati: non ha molto a che vedere con la riuscita o meno del progetto, in realtà. È il caso di Operation Endgame, diretto dall’esordiente Mikati e uscito direttamente in dvd negli USA qualche giorno fa (o quasi: ha avuto una piccola distribuzione di lancio in alcune sale): un filmettino divertitamente sboccacciato e violento che vuol essere un’affettuosa parodia spionistica senza rinunciare del tutto, come va di moda in questi ultimi anni, alla credibilità e alla statura del genere.

La caratteristica fondamentale di Operation Endgame, in realtà, ovvero il motivo per cui esiste (e per cui è stato recuperato dal sottoscritto) è il suo cast impressionante, formato da un coarcervo di facce note, ottimi caratteristi, attori televisivi, due bellezze mozzafiato (Odette Yustman e Maggie Q, con il bonus di Emilie De Ravin: a ognuno la sua, ma è una bella lotta) una ritrovata, spettacolare e cattivissima Ellen Barkin, di fronte ai quali stanno, come da locandina, Rob Corddry (vero protagonista del film, vista e considerata la faccia anonima di Joe Anderson) e soprattutto Zach Galifianakis, ormai star senza pari della commedia americana, che con la sua sola apparizione tardiva riesce a dare immediatamente un tocco di insana e morbosa follia al film quando questo rischiava di appiattirsi e diventare del tutto inutile.

Interamente ambientato in una base operativa segreta nel sottosuolo, Operation Endgame è basato su un semplice quanto efficace gioco al massacro, a volte pure bello sanguinolento, e sull’idea brillante di smitizzare il topos della spia mostrando gli agenti supersegreti come dei semplici impiegati frustrati di un ufficio. La differenza sostanziale? Si ammazzano tra di loro. Trattandosi però di una commedia, con dialoghi molto più che coloriti, il tono parte da una comicità pericolosamente vicina allo spoof – ma diventa poi sempre più serio: fino a che, nell’ultima parte, il canovaccio spionistico e l’azione divorano definitivamente la commedia, di cui rimane quasi soltanto il linguaggio colorito. Senza mai prendersi troppo sul serio, coscienziosamente: si vede con chiarezza che gli attori si divertono come pazzi a interpretare un ruolo così poco abituale per le loro corde. Sinteticamente: a massacrarsi di botte.

Può considerarsi riuscito questo timido esperimento? Non del tutto: i dialoghi e i protagonisti sono comunque molto spassosi, "l’eremita" di Galifianakis e la Barkin, ambigua e bellissima come un tempo, sono da soli una ragione sufficiente per spenderci un’ora e mezza, ma Operation Endgame dà proprio l’impressione di un piccolo cult ricercato a tutti i costi e poi abbandonato pigramente in corsa quando ci si è resi conto che funzionava fino a un certo punto, diretto peraltro in modo frettoloso e distratto, con il tipico e perdonabilissimo errore di dare una fiducia indiscriminata alle potenzialità del cast. Perché il cast non basta mai a se stesso.

7 Thoughts on “Operation Endgame, Fouad Mikati 2010

  1. utente anonimo on 5 agosto 2010 at 13:48 said:

    Si si vabbè il cult ricercato e così via. Ma i risultati del sondaggio Capatonda?? Vogliamo la classifica!

  2. Ahahah, siete insaziabili. Eccoli.

  3. Joe Anderson ha una faccia anonima perchè te sei ETEROSESSUALE, bro.

    (faccina che ride, punti e virgola, persone che scrivono "lulz", eccetera.)

  4. utente anonimo on 6 agosto 2010 at 09:11 said:

    Ellen Barkin le batte ancora tutte.

  5. A me sto film, attizza di brutto.

  6. ma dove li becchi stì film?
    (stone)

  7. Sono quattro giorni che a chiunque mi rivolge la parola io lo interrompo urlandogli in faccia "I DON'T HAVE PEOPLE SKILLS!!!"

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation