Killer Joe, William Friedkin 2011

Killer Joe
di William Friedkin, 2011

Un giovane spiantato e pieno di debiti decide, con la complicità del padre e della sorella, di uccidere la madre per incassare l’assicurazione. Per farlo assolda il poliziotto corrotto Joe Cooper, ma come da copione sottovaluta la posta in gioco. Nel suo ultimo film, il regista di classici come Vivere e morire a Los Angeles e Il braccio violento della legge, oggi 76enne, appare in forma come non era da tempo: il suo è un un gioco al massacro squisitamente amorale, una tragedia americana traboccante di ironia e di disperazione in cui personaggi tanto decadenti e sgradevoli quanto i luoghi che abitano (il film è ambientato alla periferia di Dallas, ma è stato girato a New Orleans) cercano di sopravvivere alla propria banalità lasciandosi alle spalle ogni barlume di umanità. Incappando in un killer senza rimorsi, in cui convivono tratti quasi cartooneschi e una diabolicità metafisica, che funge da catalizzatore – e infine da contrappasso – della loro stupidità. E qui sta l’autentica sorpresa del film, ovvero Matthew McConaughey: uno degli attori più derisi del cinema americano dà vita a un personaggio indimenticabile con un’interpretazione monumentale; il resto del cast sta al gioco: e per Gina Gershon e Juno Temple, entrambe perfette, non è una sfida da poco. Girato con una precisione e un gusto compositivo impareggiabile, Killer Joe è un sorprendente crime-gone-awry che si inserisce nel percorso coeniano aggiornandolo con una dose massiccia di cinismo, e con un umorismo spietato che nella parte finale sfiora (e gioca con) i confini del rappresentabile. Decisamente non per tutti; ma per chi decide di starci, è uno dei film più belli e incredibili dell’anno.

Il film ha vinto il Mouse d’Oro, il premio della critica online alla Mostra del Cinema.

Al momento non è prevista una data d’uscita italiana.

9 Thoughts on “Killer Joe, William Friedkin 2011

  1. Laterall on 6 ottobre 2011 at 14:30 said:

    ho già l’acquolina… ma quando esce?

  2. mancarone data di uscita italiana, e in realtà scrivo qui del tutto a caso per ricordare che BUG, dicevo appunto BUG e cristo di un dio non mi ricordo che altro ma BUG.

  3. Laterall on 6 ottobre 2011 at 15:18 said:

    mmmh però io ricordo di aver visto il trailer di Killer Joe al cinema un po’ di tempo fa. questo non dovrebbe far ben sperare per una prossima uscita in sala? non ce la faccio, voglio vedere Emile Hirsch pestato sul grande schermo!

  4. Un grande film. L’ho visto alla Mostra del Cinema di Venezia e ho sperato fino all’ultimo che potesse vincere il Leone d’Oro!
    Speriamo che esca presto in Italia, anche se va visto in lingua originale. Solo così si può apprezzare a 360 gradi la strabiliante prova di Matthew McConaughey! Davvero una prova fa-vo-lo-sa!! E poi, come anche scrivo sul blog, la scena della coscia di pollo è da manuale e storia del cinema!! :D Non sei d’accordo kekkoz???

  5. Questo lavoro di Friedkin anch’io non vedo l’ora di vederlo… (“Drive” però, intanto, si è guadagnato la testata del blog…)

  6. marziano on 23 ottobre 2012 at 10:51 said:

    l’ho visto kekkoz, veramente strabiliante.
    soprattutto per il verismo. verga sarebbe contento.

  7. giorgio saracco on 31 ottobre 2012 at 16:32 said:

    Dopo aver adorato “Vivere e morire a Los Angeles” sono andato a vedere “Killer Joe”. Una boiata pazzesca ! Lento, personaggi stereotipati, incongruenze inspiegabili (come fa Chris, lo squattrinato per eccellenza, a giocarsi 1000 dollari ai cavalli ?), dialoghi surreali. Non ho trovato un briciolo di ironia, non c’è tensione, il film si trascina stancamente e si chiude con una strage annunciata. Da non vedere.

  8. Cosmo on 18 novembre 2012 at 19:59 said:

    ‘Your Eyes Hurt’.
    Film fantastico, altrochè. Una commedia, letteralmente, dura e spiazzante con -mai l’avrei detto prima- grandi attori. Visto originale grazie a mio cuggino, dal quale mi sono subito fatto dare anche BUG il film precedente di Friedkin e Tracy Letts.
    Appena ordinato il BluRay di Killer Joe BD in UK. Period.

Rispondi a kekko Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation