Sentieri selvaggi (The searchers)

di John Ford, 1956

"You wanna quit, Ethan?"

"That’ll be the day."

Per alcuni film davvero non ci sono molte parole, perché sono lì, e sono, e basta.

Le donne, sempre lì alla porta, con lo sguardo fuori, verso quella bellissima poetica minacciosa valle dei monumenti, con il cuore in gola, con il cielo luminoso e azzurro che le schiaccia. E un personaggio, Ethan, che è il western, che è la frontiera, che ha visto tutto e sofferto tutto, ed è per questo costretto ad andarsene nella luce della pianura, schiacciato dalla decadenza dei suoi ideali.

Non c’è più "un posto caldo accanto al camino" per lui, ma solo la solitaria tristezza, acquietata da quel po’ di pace, dall’afflato di redenzione che gli ha donato quell’abbraccio con Natalie Wood: un breve momento, ma struggente, immenso.

E’ banale, lo so, ma basterebbe anche solo uno degli incipit più belli della storia del cinema, e la sua chiusa speculare e circolare. Che splendore.

nota: il cielo benedica i dividì.

9 Thoughts on “

  1. Che bello. E dire che ho divuto passare la fase dell’adolescenza per capire che “I western non mi piacciono”, frase che ero solito ripetere, era una cazzata.

    (non c’entra, ma è lì che incombe da tempo e quindi te lo dico: secondo me tutto queste voci di capolavoro cult cresciute intorno a Donnie Darko ne rovineranno l’impatto sul pubblico che ancora non l’ha visto. Non è a TALI livelli)

  2. ohdaesu, anche a me i western non piacevano. e fino a pochissimo tempo fa.

    visti un sacco molti anni fa, li ho poi abbandonati del tutto. completamente. che idiota.

  3. uè, il dvd è disponibile a noleggio? Ce l’ha la VOS?

  4. Ah, approfitto di questo tuo post per lanciare una campagna nazionale: divudì e non dividì

  5. Eh sì, è proprio “da manuale”
    Ciaoo Rob

  6. gokachu, il divvuddì esiste in vendita, non a noleggio (a scanso di miracoli – io l’ho trovato in salaborsa). e sì, ha la versione originale con sottotitoli in 423 lingue.

    thanks, mr matteucci.

  7. Anonimo on 25 luglio 2006 at 18:49 said:

    Una spendore veramente. Spero che avrete la possibilita di vedere la versione nuova presentata a cannes quest’anno.

    Felicitazione per il vostro blog.

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation