Storia di fantasmi cinesi (Sinnui yauman)
di Ching Siu-Tung, 1987

A chinese ghost story è uno dei tre o quattro film che qualche anno fa mi fecero scoprire e allo stesso tempo innamorare del cinema di Hong Kong. Quindi gli voglio molto bene. Pensavo di comprarmi il bellissimo cofanetto dell’intera trilogia, pubblicato dalla Eagle nei mesi scorsi. Ma dal momento che La7 ce li regala tutti e tre, rimanderò alla mia prossima sicura ricchezza.

Per alcune cose mi tocca ripetere quanto detto su The bride with white hair: anche qui un fantasy segnato dalla tradizione popolare e influenzato lievemente da alcuni oggetti occidentali, anche qui "cinema di pura meraviglia, di uomini (e donne) volanti e di amori impossibili". Ma il cinema di Ching, grande maestro di arti marziali e pregevolissimo regista, è diverso (e forse migliore) da quello di Yu.

Prima di tutto perché l’approccio al fantasy è più diretto, più irrazionale e sincero, più immerso in uno spirito senza tempo, interessato più alla (re)invenzione di un immaginario fantasmatico che alla trama vera e propria. In secondo luogo, per la riuscitissima combinazione di un ritmo forsennato fatto di voli e acrobazie e di una comicità stralunata (perfetto Leslie Cheung).

Infine, c’è tutta la seconda parte, in cui esplode un’impensabile immaginazione, che mescola l’horror e il fantasy inserendo elementi onirici e surreali, in un crescendo che non lascia un attimo di respiro, che sciocca per quanto eccede (una lingua lunga chilometri che si trasforma in una specie di enorme coccodrillo…) e che conduce a un finale malinconico: perché anche se il tono è scanzonato, c’è sempre il tempo di spendere qualche lacrima per un’amore irrimediabilmente perduto nelle polveri del sacrificio.

7 Thoughts on “

  1. io ricordo una notte di luglio a casa di amici, tornati dalla baldoria accendiamo la tv e ci è apparso il terzo episodio magicamente…mi ricordo che non finiva mai e quando ci siamo detti oh finisce?…finì il primo tempo…*sbonk*

    mi accorsi che era un bel film ma ero troppo stanco…e poi siccome era il terzo episodio cercavo di seguirlo il meno concentrato possibile perchè mi ero ripromesso di vedermeli tutti e tre…e già mi son perso il primo:

  2. proprio ottimo questo fantasy (con i combattimenti un po’ da wuxia…. dico bene?). davvero La7 li fa tutti? A me mancano il II e il II
    Ciaoo Rob

  3. Però citarsi da soli non è tanto normale secondo me O__O
    Ciaoo Rob

  4. e chi ha detto che kekkoz sia normale.. ;-P

  5. rob81: il secondo è domenica, e quindi il terzo, immagino, la domenica successiva.

    checco: “citarsi addosso”, come diceva woody. e poi è assodato che non sono normale, no?

  6. Io li ho visti tutti e tre. Il primo ed il terzo sono molto simili ed infatti l’ultimo è una sorta di remake in cui cambiano i protagonisti ma la storia di fondo è sempre quella… anzi alcuni sono gli stessi ma con nomi diversi. Il secondo è un pò deludente, non ti consiglio il cofanetto ma di certo di vederli tutti.

  7. ricordavo il tuo post e visto che l’hanno passato su sky… mi ha divertito e non solo nonostante (o per merito..mah!) delle continue goffe disavventure di protagonista e compagni… certo le immagini sono stupefacenti in alcuni (la maggiorparte) casi.

    all’inizio mi ha ricordato la casa…

    un po’ citazionista ad occidente, ma sincero. proprio come dici tu.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation