Il coltello nell’acqua (Nóz w wodzie)
di Roman Polanski, 1962

Il primo film di Polanski è la storia di uno scontro virile, l’intelletto suberbo contro l’avvenenza e il fascino della fanciullesca irrazionalità. Implosivo fino alla saturazione nervosa (la tensione accumulata trova pochissimo sfogo), un film di impressionante circolarità, che termina come inizia (ma con un evidente ribaltamento di ruoli), lucido e gelido come un teorema, preciso come un saggio antropologico.

Da un punto di vista visivo, è incredibile l’uso che il giovane Polanski fa della macchina da presa, prima di tutto nella composizione dell’immagine: la magnifica fotografia secca di Jerzy Lipman è piegata a costruire quadri astratti basati sulla compresenza e sul contrasto, variando quindi i punti di vista e sovrapponendoli ai piani dello schermo (così c’è spesso una figura primissimo piano e un’altra sullo sfondo).

E geniale lo sfruttamento di tutti gli spazi possibili in un contesto simile, per come gioca con le linee orizzontali della barca, quelle verticali dell’albero maestro, il contrasto tra la stiva ristretta e claustrofobica e lo spazio aperto che sta intorno alla barca.

Basato su elementi di una semplicità grazo-zero: due uomini, una donna, due mezzi – la macchina e la barca – e due ambientazioni, la strada e la natura, entrambe spoglie e funzionali, ma vere protagoniste del (non)dramma. Eppure un film di grande complessità, che non scade nella psicologia, e parla con intelligenza degli uomini e del rapporto tra gli uomini, e (perché no) di un periodo storico e di un sentire politico.

Splendido, no?

Imprescindibili i link di Nicola "FinalCut" Moroni

5 Thoughts on “

  1. metto il link nel post

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

You can add images to your comment by clicking here.

Post Navigation